La domanda che assilla fin da principio molti titolari di piccole e medie imprese è quanto costa gestire una Pagina Facebook? Solitamente preferisco parlare ai potenziali clienti dei vantaggi e delle modalità di uso per la loro attività ma l’enigma più importante a cui dare risposta sembra proprio essere un altro.

Il paradosso è che più passa il tempo più mi accorgo sia difficile dare una risposta standard.

Quanto costa gestire una Pagina Facebook: costo di gestione + advertising

Riporto qui il mio parere personale: a mio avviso è difficile stabilire a priori quanto costa gestire una pagina Facebook.

Nel mio caso sono solito distinguere due componenti:

  • un costo di gestione;
  • investimento in advertising.

Il costo di gestione

Il costo di gestione rappresenta il lavoro del professionista (come fosse un elettricista, un idraulico o un artigiano).

Su questo influiscono due macro-categorie di elementi:

  • una stima temporale delle ore mensili necessarie alla gestione;
  • gli interventi e le attività da mettere in atto.

Ogni volta infatti che vengo contatto per informazioni sulla gestione di una Pagina Facebook dovrò sempre tenere in considerazione quali fasi di lavoro bisogna svolgere:

  • analisi strategica del settore;
  • monitoring della concorrenza;
  • creazione / ottimizzazione della pagina esistente;
  • creazione di copertine personalizzate;
  • definizione del piano editoriale;
  • creazione del calendario editoriale;
  • pubblicazione periodica o quotidiana dei post;
  • gestione di messaggi o commenti;
  • monitoring delle performance.

Solo in base a quali di questi passaggi si dovrà mettere mano è possibile stabilire indicativamente una linea di intervento.

L’investimento in advertising

Il secondo elemento che incide sulla domanda “quanto costa gestire una Pagina Facebook?” è l’investimento secco in pubblicità. Per dirlo in italiano colto: “i soldi da dare a Facebook”.

Anche in questo caso si possono identificare due grandi macro-categorie di variabili:

  • previsioni di investimento e obiettivi;
  • disponibilità economica del cliente.

Nel primo caso i fattori che incidono sulla determinazione di una “spesa minima” sono il settore di riferimento e gli obiettivi che si intende raggiungere, nel secondo l’effettiva volontà/disponibilità di budget del cliente. Ovviamente più benzina si mette nel serbatoio più chilometri la nostra macchina può fare.

Per quanto mi riguarda ho predisposto piccoli pacchetti standard per interventi di routine, quali la creazione e l’analisi della Pagina, la gestione delle inserzioni, la creazione di post sponsorizzati…

Tuttavia mi riservo sempre, al termine di ogni incontro, di elaborare un preventivo e una proposta personalizzate su misura del singolo cliente.

Richiedi un preventivo gratuito