loading...
CLOSE
10 settembre 2016

Hosting WordPress Siteground GrowBig

Stiamo testando diversi servizi di Hosting, nel web si sente parlare molto bene di Siteground, dicono che sia molto performante per le installazioni WordPress, il tutto ad un prezzo accettabile. Quindi proveremo il servizio di Hosting WordPress Siteground GrowBig.

Web Hosting

SCELTA DEL PIANO Hosting WordPress Siteground GrowBig

Tra le offerte proposte, sceglieremo un Hosting condiviso, dipende poi dal tipo di progetto che andrete a sviluppare, e scegliere un piano più adatto.

siteground0

Tra le tre offerte proposte, scegliamo una via di mezzo, quindi GrowBig, questa ci da la possiiblità di installare sullo stesso hosting più domini quindi più siti, ci offre 20Gb di spazio web e ci indica che è perfetto se prevediamo circa 25000 visite al mese.

siteground1
Hosting WordPress Siteground GrowBig

Nelle caratteristiche che non si vedono nel box dell’offerta, segnaliamo che il disco è un SSD, si ha la possibilità di creare database MySql infiniti, abbiamo cPanel per gestire il nostro hosting.

Inoltre a differenza della versione StartUp si ha il supporto tencico, la gestione della cache e il backup. Quindi partiamo con la procedura di richiesta:

siteground2

INFORMAZIONI CLIENTE

La prima cosa che ci viene richiesto è se dobbiamo registrare un nuovo dominio oppure ne abbiamo già uno a disposizione, e magari dobbiamo effettuare un trasferimento; procediamo con la registrazione di un nuovo dominio, che sarà gratuita , risparmiando 11,95 euro.
Procedi

siteground3

Adesso procediamo ad inserire tutti i dati necesari alla registrazione:
Iniziamo con i dati anagrafici

siteground4

Scegliamo una password che ci servirà successivamente per accedere al nostro account Siteground

siteground5

Inseriamo i dati per il pagamento, come mdalità abbiamo solo la carta di credito, non vi è possiiblità di pagare con PayPal o Skrill.

siteground6

Per finire abbiamo il riepilogo di quanto selezionato, precedentemente, dove possiamo scegliere il periodo.

siteground7

Subito sotto possiamo trovare un box per gli Extra Service, ovvero servizi aggiuntivo.

siteground8

Vediamo che la registrazione del dominio è gratuita, possiamo selezionare l’opzione Domain Privacy , quindi nascondere le informazioni personali del registrante in caso di verifica tramite un servizio di WhoIs, questa opzione non si può fare su tutti gli emd.

Ci viene inoltre offerto per un anno un certificato SSL ma che costerà 65 euro / anno dopo il primo anno, quindi possiamo decidere se mantenerlo o meno in fase di rinnovo, lo consiglio solamente a chi gestisce un e-commerce.

Infine l’opzione HackAlert Monitor, un servizio che monitora il nostro sito giornalmente e ci notifica se vi sono accessi sospetti, questo servizio lo vogliamo provare, anche se pensiamo possa essere sostituito da un plugin, tipo Wordfence.

Finiamo con il totale da pagare, verifichiamo che sia tutto corretto:

Hosting 7,95 al mese * 12 mesi = 95,40
Servizio HackAlert 9,60
Totale: 105,00 Euro
Aggiungiamo Iva al 22% ed ecco il calcolo corretto: 128,10 Euro

siteground9

A nostro avviso un buon compromesso tra prezzo e servizio, ma non affrettiamo il giudizio, dobbiamo ancora installare WordPress e provare l’effettiva efficienza.
Ora ci tocca cliccare su PAY NOW

siteground10

SITEGROUND ACCOUNT SETUP WIZARD

Adesso possiamo accedere alla nostra Customer Area, un popup ci da il benvenuto e ci chiede se sul dominio appena registrato intendiamo iniziare con un nuovo sito web, oppure ci servirà per effettuare un trasferimento,oppure possiamo semplicemente dire che non ci interessa continuare con il Wizard ma siamo in grado di proseguire senza aiuti.

siteground11

Proviamo il Wizard e vediamo cosa ci chiede, selezionando Start a new website
Ci vengono chieste delle informazioni per poter configurare al meglio il nostro Hosting, quindi selezioniamo le opzioni più corrette per il nostro progetto, nel caso sia un sito aziendale o un blog, selezionate la prima voce, e scegliete la tipologia di software che intendete utilizzare per creare il sito, nel nostro caso WordPress. Procedi

siteground12

Passiamo alla sezione Software Installation, dove ci viene richiesto di inserire i dettagli per il Login a WordPress, inseriamo quindi email, utente e password.

siteground13

Ci viene chiesto di selezionare eventualmente anche un template, ma non è il nostro caso. quindi possiamo fare click su SUBMIT – Nel caso vi interessi installare un template tra l’elenco, vi basta cliccare sul pulsante Get Template.

siteground14

Termina qui la procedura di Setup, a questo punto dovremmo aver installato WordPress, verifichiamo.

siteground15

CONFERMA ATTIVAZIONE DOMINIO

Subito sotto alle congratulazioni, c’è un box che riporta il riepilogo dei dati inseriti per WordPress, salvatevelo, anche se riceverete comunque una mail dove vi sarà tale riepilogo, la mail ha un oggetto:

WordPress Installation Confirmation

All’ interno della mail trovate anche delle video lezioni su WordPress e dei tutorials, anche se potete lasciarli perdere sono stati fatti su una versione di WordPress ormai obsoleta.

Ancora una parte burocratica da fare, controllate nella vostra casella di posta elettronica, dovreste trovarvi diverse mail da Siteground, una di queste avrà come oggetto VERIFICATION REQUIRED – Please verify your domain name(s) as soon as possible

Ci avvisa che dobbiamo verificare il dominio appena registrato, semplicemente cliccando sul link che troviamo all’interno della mail, un url tipo questo:

http://approve.domainadmin.com/registrant/?verification_id=XXXXXXX&key=YYYYYPAEDw&rid=ZZZZ

Aprirete cosi un sito dove approvare i vostri dati, relativi al dominio registrato

siteground16

Cliccate su Verify Information per confermare i dati. La procedura è terminata.
Rientriamo adesso nuovamente nella nostra Customer Area, dove questa volta ci troviamo il pannello di controllo di Siteground.
Se andiamo nella sezione My Accounts troverete tutte le informazioni relative al dominio registrato, le opzioni sono davvero tante, che non possiamo spiegare in questa fase, ma vi segnaliamo le principali.

SEZIONE My Accounts DI SITEGROUND

siteground17

Troviamo il pulsante cPanel – Accedere al vostro cPanel e gestire a pieno il vostro Hosting, vedremo successivamente le opzioni da attivare per rendere performante il vostro sito.

Abbiamo anche la possibilità di gestire il nostro abbonamento, quindi rinnovarlo (renew) oppure effettuare un aggiornamento per aggiungere servizi (Upgrade)

Nella sezione Installations vediamo subito che in effetti WordPress è stato installato e all’ ultima versione disponibile. Da Qui potrete accedere direttamente al pannello admin di WP.

Proviamo ad accedere a WordPress, e come immaginavo, è stata installata l’ultima versione ma localizzata in inglese, dobbiamo quindi installare la versione italiana.

Per cambiare la lingua di WordPress da Inglese a Italiano, procedete dal pannello di controllo WP sulla sinistra Settings – General, scorriamo la pagina fino ad arrivare a Site language, selezioniamo Italiano, Save change ed il gioco è fatto.

L’installazione appare pulita, con un articolo e una pagina di prova, il tema predefinito è Twenty Sixteen, nessun plugin installato tranne i due standard Akismet e Hello Dolly.

L’unica attenzione che dovete fare è quella di andare in impostazioni – lettura e mettere il flag alla voce “Scoraggi i motori” di ricerca ad effettuare l’indicizzazione di questo sito, questo perché cosi potete lavorare tranquillamente alla costruzione del vostro sito, installando template, importando dati demo e facendo prove, senza preoccuparvi che queste vengano poi visualizzate da Google. Ricordatevi di togliere la spunta una volta che avete finito il vostro sito, cosi da dire a Google che è il moneto di scansionare il sito.

Il sito attualmente è completamente vuoto ma vogliamo provare a verificare con GtMetrix i valori, ecco il risultato:

siteground18

A prima vista sembra buono come risultato, troviamo alcuni parametri già settati dove su latri hosting invece devono essere sistemati manualmente, come ad esempio la compressione GZIP, quindi per il momento il servizio è soddisfacente.

SEZIONE Billing DI SITEGROUND

In questa sezione troverete lo stato dei vostri servizi, nel primo box gli eventuali servizi che sono in scadenza, seguito dal box della vostra modalità di pagamento, ed infine il box con il riepilogo dei vostri pagamenti, in quest sezione cliccando su View Transaction Detail, troverete tutte le transazioni di pagamento avvenute, e la possibilità di scaricare la fattura.

siteground19

Add Service
Da questa sezione potrete aggiungere altri servizi, altri piani di hosting, cosi da avere tutto in un unico account e avere una gestione centralizzata.

Support
Sezione di supoorto tencico, troverete molte guide sulle procedure di routine e la possiiblità di aprire ticket nel caso di problemi ad un vostro sito.

Qui finisce la nostra prova del servizio Siteground GrowBig, per il momento ci è piaciuta la semplicità delle operazioni sia in fase di acquisto hosting, registrazione dominio e installazione di WordPress. Le performance le testeremo in un secondo momento quando andremo a costruire il sito internet, anche se a percezione ci sembra veloce come risponde.

Leave A Comment

SitoSmart - Simone&Stefano
Invia Messaggio