loading...
CLOSE
30 ottobre 2014

L’engagement rate è relazione

Spesso sentiamo parlare dei Social Network come qualcosa di completamente staccato dal mondo reale. Per molti Facebook è il mondo virtuale, una realtà immaginata, la vita alternativa, qualcosa di avulso dal normale fluire della vita umana… ma siamo poi così sicuri che le differenze con il mondo reale siano tanto marcate? La relazione tra chi gestisce una pagina e i suoi fan è così diversa da una relazione reale?

Engagement rate: questione di metriche

Spesso le persone tendono a valutare la portata e l’importanza di una pagina Facebook dal suo numero di Mi Piace, tralasciando altri indicatori molto più funzionali alla corretta comprensione della performance social. Il tema dell’analisi di una pagina Facebook è estremamente complesso: diverse le metriche che devono essere tenute in gioco per un report dettagliato. Uno di questi è l’engagemnt rate o livello di coinvolgimento. Tecnicamente si tratta del valore percentuale del rapporto tra la somma di Mi Piace, condivisioni e commenti sul post e il totale dei fan. Il livello di engagement ci indica il coinvolgimento, la partecipazione dei nostri utenti alle pagine: consente di monitorare il livello di interesse che i nostri contenuti generano e pertanto lo ritengo il più assimilabile a una relazione umana. Tanto più alto il valore percentuale tanto migliore la performance della nostra pagina e più intenso il rapporto con i propri fan, il tutto indipendentemente dal famigerato numero di “Mi Piace”. Per la serire “meglio pochi ma buoni”.

Nelle relazioni è tutta questione di coinvolgimento

Nella vita come su Facebook nelle relazioni è tutta questione di engagement. Metaforicamente parlando, siamo alla vecchia diatriba tra qualità e quantità. Che senso ha avere tanti amici se poi nel momento del bisogno nessuno è pronto a sostenerti? Quale il significato di parlare con qualcuno sei poi non si riceve un feedback, sia questo positivo o negativo. Engagement rateTra tutti gli amici, dunque, ve ne sarà sempre qualcuno più importante: questa è la ricchezza delle nostre relazioni e delle nostre pagine. A dare valore a una pagina non è il numero delle relazioni ma la loro qualità così come a dare valore a una relazione umana non è tanto quanto tempo si passa insieme ma come lo si passa. A dare valore a una relazione è la condivisione di idee, di momenti difficili e di momenti felici, l’apprezzamento ma anche la negazione sincera. Nella vita come su Facebook è tutta questione di engagement: il successo di un rapporto si costruisce con fatica, con scambi di opinioni e punti di vista. A volte concordanti, altre discordanti: in qualunque caso a dare valore è lo scambio e la sincerità del rapporto. Un contenuto può piacere o non piacere: il numero di like e condivisioni è un’indice e i commenti, qualunque sia il loro tono, positivo o negativo, sono un valore aggiunto.

Dal coinvolgimento alla conversione: la relazione è più profonda

Riuscire a creare un elevato livello di engagement è certamente un elemento importante della gestione dei canali social. Un buon livello di coinvolgimento è certamente indicatore di una buona awareness. Il successo o meno delle proprie azioni in questo senso è comunque valutato in relazione agli obiettivi che ci siamo posti. Se la nostra strategia social ha come obiettivo quello di creare memorabilità e riconoscibilità del marchio, un alto engagement può dirsi indicatore di successo ma è solo il primo passo per una strategia social di successo.wedding-ring-390030_640
Ciò che può dare valore è la “conversione” al nostro sito web
e il livello di coinvolgimento penso ne sia una buona base. Se a un engagement elevato non corrispondono anora tassi di conversione significativi sinceramente consiglio di non disperare. Come nella vita reale ogni relazione ha il suo tempo: a volte conquistiamo le persone al primo colpo, alla prima interazione scatta la scintilla, altre volte invece le relazioni si costruiscono nel tempo. Ottenere una conversione così come conquistare il cuore e la fiducia delle persone non è facile: spesso tempo, costanza e determinazione portano al risultato sperato. Coccolate, coinvolgete, non abbandonate i vostri fan, ascoltate le loro esigenze ma soprattutto adattarsi ai loro bisogni senza smettere mai di rimanere se stessi.

La nostra capacità di cambiare è direttamente proporzionale all’intensità della relazione che si vuole generare: la perseverentza intelligente ed emotiva può essere arma vincente.

Su Facebook come nella vita reale, quello che conta sono le emozioni: solo con queste si conquistano le persone (o i fan), quelle vere…

Leave A Comment

SitoSmart - Simone&Stefano
Invia Messaggio